Don Luca Malavolti

Parroco in solido

(dal 10 Novembre 2012 al 30 Settembre 2018)

Nato a Cento (Fe) l'11 luglio 1972, della parrocchia di S. Pietro apostolo di Cento, nella quale ha sempre partecipato alle varie attività. Dopo il liceo classico e la maturità, ha frequentato la facoltà di Lettere classiche all'Università di Bologna, conseguendo la laurea. È pure diplomato in pianoforte. Esperienza importante nella maturazione di una vita cristiana autentica e anche per il cammino vocazionale è stato il contatto con il Villaggio senza barriere «Pastor Angelicus». È entrato in Seminario nel corso dell'anno propedeutico. Ha prestato servizio pastorale prima a S. Savino di Corticella, poi come accolito a S. Silverio di Chiesa Nuova e come diacono ai Ss. Pietro e Paolo di Anzola Emilia. Ordinato il 18 settembre 2004 in cattedrale a Bologna. Prima di approdare nell'Unità pastorale di Castel Maggiore è stato cappellano nella parrocchia di San Paolo di Ravone.

Dal bollettino parrocchiale n.7 Ottobre 2012:

don Luca MalavoltiMi è stato chiesto di scrivere un articolo per presentarmi alle parrocchie della nostra Unità pastorale; qualche breve parola, per rispondere alla domanda che immagino sia spuntata nel cuore di tanti di voi in questi giorni:  “chi è don Luca?”.
Il giorno della mia ordinazione, ormai otto anni fa, il vescovo Carlo mi ha rivolto questa domanda: “Vuoi esercitare per tutta la vita il ministero sacerdotale come fedele cooperatore all’ordine dei vescovi al servizio del popolo di Dio, sotto la guida dello Spirito Santo?”. Ed io, con molto “timore e tremore”, ho risposto “sì, lo voglio” a questa domanda. Da allora sono sacerdote di Cristo e della Chiesa, ministro incaricato di amministrare fedelmente i misteri divini, annunciatore della salvezza che il Signore offre a tutti gli uomini, fratello per aiutare i fratelli a percorrere la via del Vangelo. Quale compito immenso… ma soprattutto quale dono! Un dono così grande che non si può spiegare a parole.
Certamente diventare parroco rappresenta per me un passaggio decisivo, un nuovo “compimento” della mia vita di sacerdote e di uomo. Ho trascorso i primo otto anni del mio ministero sacerdotale come cappellano, prima nella parrocchia del Corpus Domini (sei anni) e poi nella parrocchia di San Paolo di Ravone (due anni). Sono state due esperienze importanti, di cui ringrazio il Signore; ho imparato tanto, dai parroci con cui ho collaborato e dalla gente, che sempre mi ha testimoniato una vita cristiana vissuta con amore. Tutto questo mi ha formato e certamente sarà sempre parte del mio modo di essere sacerdote. Ora il vescovo mi affida questa nuova responsabilità di essere parroco insieme a don Pier Paolo e don Marco, qui in mezzo a voi a Castel Maggiore, Bondanello, Sabbiuno: ne sono onorato e lusingato, e anche un po’ preoccupato, perché ho ancora tanto da imparare!!

Ma oggi, chi è questo don Luca che arriva nella Unità pastorale di Castel Maggiore?
Vorrei si potesse rispondere così a questa domanda.
Vorrei si potesse rispondere che don Luca è un bravo parroco, perché non propone se stesso e la propria bontà – sarebbe ben misera cosa da offrire – ma lascia trasparire la bontà e la tenerezza di Dio per ciascuno di noi.
Vorrei si potesse dire che don Luca ci aiuta a incontrare il Signore, perché lui stesso Lo incontra ogni giorno nutrendosi della Parola e dei Sacramenti, per lasciarsi riempire della grazia di Dio e poterla comunicare agli altri.
Vorrei che si dicesse che don Luca ha sì difetti e peccati, ma poiché li affida alla misericordia di Dio, questi difetti e peccati non ostacolano il suo servizio ai parrocchiani.
Vorrei che si dicesse che don Luca cerca di fare il parroco in collaborazione e comunione con gli altri due parroci che sono qui da prima di lui, e che ci testimonia che nella Chiesa la strada della comunione e della condivisione è quella vincente, perché così si moltiplicano i talenti di tutti e si trova la strada più efficace per far crescere tutti.
Vorrei tanto che si potesse dire che don Luca è così… ma non sono affatto sicuro di riuscire a farlo!! per questo confido nella vostra preghiera e nel vostro aiuto. E intanto vi assicuro che ce la metterò tutta.
Ah, forse volevate sapere qualcosa di più sulla mia storia, sul mio carattere, sui miei gusti?… beh, credo che questo lo scoprirete strada facendo…

Grazie a tutti della calorosa accoglienza e buon cammino insieme!

Don Luca
 

UNITA'  PASTORALE  DI  CASTEL MAGGIORE  (BO)
segreteria tel. 051  6321661
mail: zonapastorale@fastwebnet.it
facebook: www.facebook.com/unitapastoralecm 

Questo sito non utilizza cookie