Vincenzo Montrone

Ordinato diacono il 15 Febbraio 2015

 

Sono nato 54 anni fa, sono sposato con Enza con cui condivido la gioia di due figli: Nicola e Rossella. Lavoro come impiegato tecnico (geometra) presso il gruppo Ferrovie Italiane. Abito a Castel Maggiore da 22 anni e sono inserito nella comunità di Santa Maria Assunta di Sabbiuno. Nella parrocchia di Sabbiuno e poi anche nelle altre parrocchie dell’Unità pastorale sono stato catechista e lo sono tutt’ora. Nel 2010 sono stato istituito ministro lettore, e nel 2014 accolito. Dopo un triennio di intensa preparazione, domenica 15 febbraio, nella cattedrale di S. Pietro in Bologna, insieme ad altri sette fratelli provenienti da varie parrocchie della diocesi sarò ordinato diacono.
Diacono significa servo, colui che si mette a servizio, come ci ricorda il n° 29 della “Lumen Gentium” del Concilio Vaticano II.
Il diacono è chiamato ad esercitare una triplice diaconía, un triplice servizio: quello della Parola, quello dell’Eucarestia, quello della carità nei confronti di tutti, in particolare dei poveri. Il ministero della carità infatti è all'origine della istituzione del diaconato.
In particolare, è proprio nell’ambito della carità, nell’attenzione alle necessità degli altri, nell’accorgermi delle sofferenze dei fratelli bisognosi e accostandomi alle tante “povertà” presenti in questo nostro mondo, che vorrei orientare la mia diaconía, vorrei esprimere il mio servizio.
Tutto questo non mi sarà per nulla facile, se mi affiderò solo alle mie forze.
Alla Vergine Santissima, primo esempio di diaconia verso il Signore e verso l’umanità e primo modello di tutti i diaconi, affido il mio servizio nella Chiesa di Dio.
Questo dono non è solo mio, ma appartiene alle comunità parrocchiali della nostra Unità pastorale di Castel Maggiore, ai parroci don Pier Paolo, don Marco e don Luca, che mi hanno incoraggiato, pregando perché assecondassi la chiamata di Dio.
È una grazia anche per la mia famiglia che con tanto affetto mi ha sostenuto nonostante le problematiche della routine quotidiana.
Sono grato a tutti i maestri impegnati nella scuola di formazione al diaconato; a tutti i sacerdoti che il Signore ha posto sul mio percorso, a tutti i diaconi, Eraldo e Francesco in particolare, alle suore presenti nelle nostre parrocchie e a tutti quanti mi hanno continuamente sostenuto con la loro fervorosa preghiera.
A tutti chiedo umilmente comprensione e aiuto perché il mio ministero diaconale diventi giorno dopo giorno "un farsi piccolo", per accogliere Gesù nel mio cuore e nella mia vita attraverso gli ultimi, i più piccoli.

.

UNITA'  PASTORALE  DI  CASTEL MAGGIORE  (BO)
segreteria tel. 051  6321661
mail: zonapastorale@fastwebnet.it
facebook: www.facebook.com/unitapastoralecm 

Questo sito non utilizza cookie